Consegnati lavori per completare statale Valfabbrica

(ANSA) – VALFABBRICA (PERUGIA), 03 NOV – L’Anas ha consegnato all’impresa Rti Donati il cantiere per gli interventi di completamento sulla strada statale “Di Valfabbrica” dal chilometro 16+224 al 19+354, che prevedono il raddoppio delle gallerie Picchiarella e Casacastalda e dei viadotti Tre Vescovi e Calvario. La durata dei lavori è prevista in circa 3anni e mezzo.
L’importo contrattuale netto dei lavori – si legge in un comunicato della Regione – è di 81 mila 517.448 euro. Alla consegna del cantiere erano presenti l’assessore regionale alla Viabilità ed infrastrutture, Enrico Melasecche, il capo-dipartimento Anas dell’Umbria, Lamberto Nibbi, il responsabile delle nuove opere Anas umbria, Alessandro Micheli ed il rappresentante del Consorzio Donati – Besicx, Angelo Donati.

 

Fonte Ansa

Angelica Donati, nell’immobiliare tra Londra e New York sulle orme di famiglia

Donne impresa 84. Trentadue anni, figlia del costruttore Angelo Donati e di Milly Carlucci, oggi costruisce e vende immobili tra la capitale inglese e gli Stati Uniti. Con due ex colleghi di università ha creato anche Houzen, piattaforma tecnologica per gli affitti dedicata alla capitale inglese.

Casco giallo quando va in cantiere, guantoni da boxe per scaricare la tensione sul ring, tacco 12 e trucco aggressive per le serate mondane. Le immagini della sua vita rimandano un ritratto a più facce della stessa persona, alla maniera di Picasso. Angoli sfasati di un unico volto. Quello di Angelica Donati, professione imprenditrice, 32 anni, figlia di Angelo, costruttore romano e di un’artista della tv italiana, Milly Carlucci.

Fonte Repubblica.it

Espansione Angelica Donati l’Italia che eccelle all’estero

Espansione Angelica Donati l’Italia che eccelle all’estero

La startup italiana che fa impazzire la City

La giovane imprenditrice Angelica Donati si è inventata una piattaforma immobiliare che mette insieme domanda e offerta in appena cinque giorni, un modello che sarà esportato in tutto il mondo, dove gli italiani ormai continuano a rifugiarsi pur di non restare in Italia. «Qui a Londra c’è una comunità di 600.000 persone, tutte come me, molti sarebbero disposte a tornare ma non ci sono le condizioni per farlo». Costo del lavoro troppo alto, fisco rapace e burocrazia tengono lontano le speranze dei giovani.

Ance RAPPORTO 2017 sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo

ANCE Associazione Nazionale Costruttori Edili. Rapporto 2017 sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo

Dodici anni di crescita all’estero

Dal 2004 al 2016, il fatturato estero delle 43 imprese che partecipano al Rapporto dell’Ance è quasi quintuplicato, passando da 3,1 a 14,1 miliardi di euro (pari ad una crescita media annua del 13,5%). Nel 2016, dopo 12 anni consecutivi di forte espansione, il valore della produzione oltre confine dei contractors italiani continua ad aumentare (+17,8% rispetto all’anno precedente).